2003 dicembre 09/13 – Il linguaggio globale della Computer Art – 02

l linguaggio globale della Computer Art 


LA MOSTRA

Il linguaggio globale della Computer Art, l’arte del terzo millennio”

Questa mostra segna l’inizio del nuovo anno di attività del Centro Studi Bruttium e, se è vero il detto che “il buon giorno si vede dal mattino”, ritengo che, per le caratteristiche organizzative, la massiccia presenza e i contributi di livello internazionale,  questo momento culturale sarà punto di riferimento per altri interventi similari che seguiranno negli anni futuri.

L’iniziativa, ovviamente, non è sorta senza dibattiti e difficoltà: ogni particolare è stato ampliamente dibattuto, talvolta con “scontri” squisitamente culturali e diatribe organizzative all’interno dell’Associazione; era più che scontato che, in un simposio squisitamente culturale, le molte opere pervenute per la mostra avrebbero acceso discussioni con relative esternazioni di perplessità o di entusiasmo acceso per la qualità  (e la scelta) delle opere da esporre.

Tuttavia, alla fine, nel momento in cui ho dato il via e fissato l’ultima data per mettere in atto l’iniziativa, tutti gli incaricati, indistintamente, si sono impegnati e, grazie alla loro abnegazione, oggi posso avere il piacere di inaugurare questa prima mostra di Computer Art a Catanzaro.

Non utilizzerò questa pagina, che deve fungere da presentazione, per disquisire sulla valenza o meno di questa forma d’arte: a Raoul Elia e Mario Baldi il compito di fare ciò. L’utilizzo che voglio farne è quello di spazio in cui esternare la mia soddisfazione e ringraziare, a mo’ di elenco, coloro che, sopportando le mie “prepotenze” e/o le mie preghiere, hanno reso possibile questo momento.

E parto con i ringraziamenti dall’Assessore alla Cultura della Provincia di Catanzaro, Avv. Caterina Salerno, che, con la sua compartecipazione alle spese e la sua comprensione, ha reso possibile e meno onerosa per le “tasche” dell’Associazione, questo momento culturale.

Altro ringraziamento va al dott. Mario Baldi che, con la sua presenza a Catanzaro, ha dato nuovo stimolo ed entusiasmo alla riuscita della Conferenza del 9 dicembre.

Un abbraccio affettuoso all’amico Raoul Elia, ormai diventato per me e per tutta l’Associazione elemento di riferimento per qualsiasi attività programmata. A lui va la mia stima e il ringraziamento per la professionalità e la costanza che ormai da circa quattro anni profonde nell’Associazione condividendo con me, stoicamente,  “gioie e/o dolori”.

Chiudo ricordando la “mia” responsabile amministrativa, Maria Bianco, i miei consiglieri Roberto Murgano e Elvira Chiefali, e gli amici Antonio Anzani, Ulderico Nisticò e Cesare Mulè che, con la loro stima e il loro affetto mi danno ancora la forza di continuare su questa ardua e sofferta strada.

Pasquale Natali 


INAGURAZIONE E RICONOSCIMENTI


da sinistra: Cesare Mulè, Caterina Salerno, Aldo Costa, Raoul Elia, Mario Baldi


Pasquale Natali e Rita Boccalone danno inizio alla manifestazione.
Come riconoscimento per l’attività svolta a favore del Centro Studi Bruttium
viene consegnata una pregevole incisione appositamente preparata
dall’artista Nino Tricarico.


Aldo Costa


Antonio Anzani


Carla Marasco e Orlando Rotundaro di 4Fogli TV Bruttium


Ulderico Nisticò


Antonio Nicoletta


Paola Natali


Caterina Salerno


Raoul Elia


Mario Baldi

 

 

Precedente 2003 dicembre 09/13 – Il linguaggio globale della Computer Art - 01 Successivo 2003 dicembre 09/13 – Il linguaggio globale della Computer Art - 00