Lo Spot Una Nuova Alba per la Tonnina

PREMIATO – al Museo Archeologico Nazionale di Napoli-MANN.

La scuola adotta un monumento – Medaglia d’Oro Stellata all’I.T.E. “Grimaldi-Pacioli”.

La Locandina Medaglia d’Oro Stellata realizzata da Nicola Stillo.

Nel suggestivo Auditorium del Museo Archeologico Nazionale di Napoli si è tenuta, lo scorso venerdì 19 novembre 2021, la Cerimonia di Premiazione al Concorso Nazionale “Monumenti e identità nazionale, la scuola adotta un monumento”, uno spot per l’Italia di domani” promosso da Fondazione Napoli Novantanove, presieduta dalla Dott.ssa Mirella Stampa Barracco che con lungimiranza e instancabile tenacia costruisce giorno per giorno percorsi per la valorizzazione del patrimonio culturale nazionale e non solo, con la collaborazione del Miur e Mibact.
L’Istituto Tecnico Economico “Grimaldi-Pacioli” di Catanzaro, con lo spot Una Nuova Alba per la Tonnina: (https://www.atlantemonumentiadottati.com/adozione/2020-2021-istituto-tecnico-economico-grimaldi-pacioli-la-tonnina-lex-ciminiera-dello-stabilimento-industriale-le-do-ga/) si aggiudica la prestigiosa Medaglia d’Oro Stellata e l’inserimento nell’Atlante dei Monumenti Adottati dalle Scuole Italiane
(http://www.atlantemonumentiadottati.it).
Motivo di grande orgoglio per l’unica scuola superiore calabrese, tra le cinque scuole superiori d’Italia ad essere entrata, con il massimo riconoscimento nazionale la Medaglia d’oro Stellata, nel Medagliere 2021.
Grande è stata la soddisfazione espressa dal Dirigente Scolastico dell’I.T.E. “Grimaldi-Pacioli” Dott.ssa Grazia Parentela, sempre pronta ad incoraggiare ogni forma di attività didattica ed iniziative di valorizzazione del territorio, sostenendo, sin da subito, il percorso pluriennale e permettendo la partecipazione alla Cerimonia del Medagliere 2021 tenutasi al MANN, uno dei Musei più grandi al mondo di archeologia classica, un vero e proprio tesoro della cultura occidentale.
Un’esperienza unica e straordinaria per una delegazione di alunni della classe V E, accompagnati dalla Referente Prof.ssa Patrizia Spaccaferro, che da anni con passione e dedizione segue l’iter di valorizzazione del monumento di archeologia industriale, la “Tonnina”, l’ex-ciminiera dello storico stabilimento industriale della Le.Do.Ga. di “Catanzaro Marina”, azienda leader nella produzione del tannino. Un traguardo eccezionale che premia il lavoro certosino, sinergico, originale e innovativo, caratterizzato da una grande capacità organizzativa, condotto dalla Prof.ssa Spaccaferro con i fantastici alunni della classe V E della sede Pacioli, assieme alla preziosa collaborazione della Prof.ssa Elena Rocca, rafforzando così il legame spirituale ed emozionale con il monumento attraverso un percorso di promozione di azioni educative alla cittadinanza attiva per la tutela e la valorizzazione, affinché, non solo i giovani (Monument’s Boys & Girls), custodi di un passato di straordinario valore, ma anche tutta la popolazione, potesse ritrovare il senso di appartenenza e di responsabilità verso un bene comune.
L’Inno d’Italia apre la Cerimonia, perché tutto ciò rappresenta, riferisce, con voce commossa, la Dott.ssa Mirella Stampa Barracco, “il lavoro per il patrimonio dell’Italia, il vostro lavoro all’Italia che si rinvigorisce sempre grazie alla vitalità e alla gioia di chi ci crede e vi aderisce. E seppur penalizzati dal lockdown non abbiamo mai abbandonato i nostri monumenti,uniti, docenti e studenti, in questo progetto di educazione alla conoscenza per la salvaguardia del patrimonio culturale italiano. La giornata di oggi è un vero proprio miracolo che ha creato un cuore pulsante. Si lavora insieme. E tutti insieme si è riusciti a creare la nostra forza”.
Un pensiero ampiamente condiviso con il Prof. Marco Rossi Doria, Esperto in politiche educative e sociali che nel suo intervento ha sottolineato il senso di appartenenza e di responsabilità per la tutela e la valorizzazione della grande bellezza del nostro patrimonio culturale: “adottare una piccola parte, per imparare ad adottare il tutto, per dare valore ad una cosa che altrimenti col tempo, potrebbe perdere valore, potrebbe diventare abituale, potrebbe essere consuetudine, potrebbe perdere di passione”.
Quanta ammirazione nel vedere su un maxi schermo non qualunque, ma quello dell’Auditorium del Museo Archeologico Nazionale di Napoli,proiettato lo spot Una Nuova Alba per la Tonnina, dove il monumento adottato, gli alunni, tutti i partecipanti, il quartiere marinaro di Catanzaro hanno acquistato un valore aggiunto, una bellezza sui generis, senza eguali, grazie alla meravigliosa cornice di uno dei più importanti Musei al mondo, scrigno di tesori di inestimabile interesse storico-culturale. Quanta commozione nel sentire la voce pacata e suadente, con cui si apre lo spot, dello storico-saggista, artista-critico d’arte, Dott. Angelo Di Lieto, impareggiabile partecipazione,che diventa la staffetta della memoria storica della “Tonnina”attraverso le sue lapidarie parole: “Il mio passato sarà il tuo futuro”.Quanto orgoglio nel vedere proiettate le mirabili immagini, il susseguirsi dei giochi di colori, di luci, verde, bianco e rosso, i grandiosi alunni della classe V E, pronunciare delle frasi ad hoc e rimanere senza fiato alla vista di un “cuore Tricolore” formato dagli studenti, per sottolineare l’importanza del legame spirituale con il monumento, per esaltare la bellezza e la maestosità architettonica della “Tonnina” fondamento di identità anche nazionale, per una cultura che unisce e che non si ferma.
Uno Spot per la “Tonnina”, per la città di Catanzaro, per la Calabria, per l’Italia di oggi e di domani.
Un riconoscimento nazionale che si è raggiunto grazie anche alla professionalità nelle riprese e nel montaggio video del Sig. Nicola Stillo assieme al montaggio audio di Gianluca Procopio; alla Sig.ra Vittoria Caldirola, nipote del Ragioniere Gerolamo Caldirola, Direttore dello stabilimento industriale della Le.Do.Ga. di “Catanzaro Marina”, per la concessione del materiale fotografico; e al coinvolgimento della Provincia di Catanzaro, non solo per il consenso all’adozione del monumento, ma anche per aver avviato un’opera di restyling dell’area.
Una giornata quella della Cerimonia di Premiazione colma di emozioni. Ritrovare tutta l’Italia, rappresentata da Nord a Sud, è stato un momento di grande speranza nell’opera di educazione e sensibilizzazione al patrimonio artistico e culturale della nazione, anche grazie alla presentazione del nuovo concorso 2021-2022 “Monumenti Amoci! In viaggio tra i monumenti adottati, sentinelle della bellezza della nostra Italia”. I monumenti, radicati nel tessuto sociale di una comunità, diventano anche loro sentinelle a difesa dell’ambiente circostante, anche questo da adottare, amare e difendere.
Un viaggio nella città partenopea che ha rappresentato un’esperienza indimenticabile per la delegazione degli alunni della classe V E accompagnati dalla Prof.ssa Spaccaferro, anche per l’occasione altamente formativa nel visitare non solo la magnificenza del MANN, ma anche la Metro Art Toledo, la famosa Via dei presepi di San Gregorio Armeno, l’affascinante centro storico, con i sui prestigiosi monumenti (Duomo, Cappella del Tesoro di San. Gennaro, Piazza Plebiscito, Palazzo Reale, Teatro San Carlo, Galleria Umberto I e tanti altri).
Un viaggio che si conclude con un fuori programma, con l’incontro straordinario dell’Arcivescovo Metropolita di Napoli S.E. Rev.ma Mons. Domenico Battaglia che ci ha ricevuti accogliendoci, con benevole affettuosità, aprendoci le porte della Curia, complimentandosi per il prestigioso premio ricevuto.
L’I.T.E. “Grimaldi-Pacioli”, diretto dalla Dott.ssa Grazia Parentela, conferma la qualità della sua offerta formativa per una scuola viva, che non si arrende alle difficoltà, persino nel periodo di pandemia, ma che è in grado di mettere in atto poliedriche iniziative di grande spessore culturale e sociale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *